Nome: Flavio Tronzano
Residente in: Caluso (TO) - ITALIA
Data di nascita: 18 Dicembre 1968
Stato Civile: Sposato con Loredana 
2 Figli (Andrea 10anni e mezzo  e Simone 7anni e mezzo)

Ed eccoli qua tutti e tre riuniti in una foto.

La foto e' stata scattata nel giugno 2005 nella nostra cabina della nave da crociera "Costa Fortuna".

A dispetto del nome della nave, per'altro bellissima, la Fortuna non e' stata dalla nostra parte: dapprima Simo ha patito male alla gola ed ha avuto la febbre e come se non bastasse a Palermo la nave si e' guastata ed abbiamo saltato una tappa del tour (Tunisi), cioe' la citta' che ci interessava di piu' visitare...

Che ci volete fare, mica si puo' ottenere tutto dalla vita: ci siamo comunque goduti una settimana di lusso sfrenato a bordo della nave...

 

Andrea, Loredana e Simone nella foto di sopra i miei due adorabili bimbi di sotto

 
Percorso Scolastico: Si č trattato di un percorso MOLTO travagliato ma (per fortuna) privo di intoppi, in altre parole sono sempre riuscito (anche se qualche volta con un po' di fortuna) a terminare le scuole nei tempi prestabiliti.

1974 - 1979: Scuole Elementari (G. Giacosa) a Caluso (TO)                 

    La stessa scuola (intesa come edificio) frequentata da mio figlio Andrea
1979 - 1982: Scuole Medie (G. Gozzano) a Caluso (TO)

Oggi l'edificio in cui io e Loredana abbiamo studiato non esiste piu'. A causa di cedimenti strutturali e' stato abbattuto.

Posto sulle pendici della collina che sovrasta Caluso ora al suo posto sorge una "spianata", probabilmente verra' realizzato un parcheggio o un area verde.

1982-1987: I.T.I.S. C. Olivetti - Informatica a Ivrea (TO)

L' I.T.I.S. sorge in una posizione strategica, posto sulla collina (che coincidenza, come le medie ...) che sovrasta Bellavista, quartiere periferico (o per lo meno lo era all'epoca) di Ivrea.

Che dire, 5 anni passati la' sono molti, soprattutto i 5 anni piu' importanti dell'adolescenza. Conservo molti ricordi della scuola e dei professori ma (ovviamente) molto di piu' dei miei compagni.

Nel tempo passato a scuola ho avuto la fortuna di cambiare due sole sezioni: sezione "B" nel biennio e sezione "C-Informatica" nel triennio. Mi pare di ricordare che la nostra sezione nel triennio fosse particolarmente nota per esattamente per la propria disciplina e la dedizione allo studio (in altre parole eravamo una classe di casinisti). 

Tante' che in quinta nessun professore ha voluto accompagnarci in gita (... e dire che l'anno prima a Firenze ci eravamo divertiti cosi' tanto).

Nel 2005, grazie all'iniziativa del buon Bruno, abbiamo ricominciato a trovarci con cadenza annuale. E' stato faticoso, ma divertente, ricercare i compagni di classe di cui si erano perse le tracce, e di tutti abbiamo ora un recapito.

In occasione della prima cena l'emozione e' stata molta, con alcuni era dall'esame di maturita' che non ci si vedeva piu'.

Chi piu' chi meno fisicamente siamo cambiati (anche se qualcuno e' identico a quasi vent'anni fa, mannaggia che rabbia!) ma bisogna dire che siamo rimasti una scalcagnata ed allegra combriccola di imbecilli!

Purtroppo qualche compagno ha chiaramente fatto sapere di non essere interessato a ritrovarsi: che peccato la cosa mette parecchia tristezza. Infatti la cosa e' vissuta come un rifiuto verso un periodo della vita che e' stato vissuto male, talmente male che non c'e' neppure la voglia di passare una serata assieme... Va da se' che tutti abbiamo dei ricordi piu' o meno belli di quegli anni e della classe in se', pero' rifuitarsi di incontrare i proprio compagni equivale anche ad ammettere che si e' vissuta male la parte piu' importante della propria adolescenza... mah!

1987-1989: Centro Tecologie Informatiche "C. Ghiglieno" a Salerano (TO)

La scuola in se' esiste ancora, si e' trasferita nel centro di Ivrea (To) e si occupa (essenzialmente) di formazione extra-scolastica. Il "mio" Ghiglieno invece era posto sulla collina (ancora? ma possibile che si tratti di una coincidenza?) all'interno della villa Scoplis e del suo ampio parco. 

Nato nel 1982 da un'idea dell'Assessorato al Lavoro e alla Formazione Professionale di Ivrea, il Centro rispondeva alle esigenze delle aziende del territorio di progettisti software e di elettronica in Canavese. 

Di questi due anni conservo veramente dei bellissimi ricordi. Ricordi sia relativi alla scuola in se' (rapporti col personale docente e non) ma soprattutto dei compagni.

Una particolare caratteristica della scuola era di accogliere studenti di tutte le province italiane. Ad esempio in classe con me erano presenti David che arrivava da Biella, Marco che arrivava da Imperia, Italo che arrivava da Pescara e Marco che arrivava da Salerno. 

Quasi tutti noi avevamo un "nomignolo", di seguito provo ad elencare i miei compagni (sperando di non dimenticarne nessuno) usandolo:

David, Marco, Italo "Miss", Massimo "Coffa", Diego "Rondo" (in coppia con Massimo facevano "Starsky e Hutch"), Giuseppe "Totti", Paolo, Alessio "Lessio", Marco "Capo", Marco "Morty", PierGiorgio "Plucco".

Nonostante sia riuscito a mantenere i contatti (saltuari) con alcuni di loro, nel 2005 un comitato allargato a tutte le classi e' riuscito a fare in modo che annualmente tutti i diplomati del 1987 si ritrovino a cena per ricordare i bei tempi!

Anche in questo caso il merito va al buon Bruno (guarda caso era anche mio compagno all'ITI...) che sbattendosi da matti (vive e lavora a Roma, ora) riesce ad organizzare la cena!

E cosi' ho anche scoperto che la Dragazza (ovvero la moglie del Ragazzo) ha frequentato il Ghiglieno con me... ma guarda un po' come e' piccolo il mondo.

Percorso lavorativo:

1989 - 1999:      SPEA di Volpiano (TO)

La SPEA e' uno dei leader mondiali nel mercato dei sistemi di collaudo automatico.

Semplificando, progettiamo e costruiamo apparecchiature per il collaudo (verifica) di schede e componenti (microchip) elettronici.

1999 - 2000:      Magneti Marelli di Venaria (TO)
2000 - oggi:       SPEA di Volpiano (TO)

Il vecchio amore ha prevalso e sono tornato alla SPEA!

Per ulteriori informazioni sul mio lavoro, e sul mio C.V., mandami una mail!
Hobby:

Bicicletta: essenzialmente MTB, ma non disdegno escursioni brevi con la bici da corsa.

Calcio: in realta' non seguo in modo particolare il calcio; forse il fatto che io sia tifoso della Fiorentina puo' fornire qualche spiegazione.

Grazie alla pieta' di alcuni amici, faccio parte di una (scalcagnata) squadra di calcio (S.Grato), che milita nel campionato Veterani C.S.I. della sezione di Ivrea (TO).

Nonostante sia "scalcagnata" abbiamo chiuso (alla nostra prima partecipazione) la regular season del campionato Veterani ("Over 35") al primo posto per poi finire al terzo posto nei play-off.Maledizione la squadra di Rondo (Arcimboldo, quest'anno Canottieri) ha vinto il campionato ai play-off, e dire che li avevamo saccagnati nella regular season...

Nel secondo campionato (2004-2005) invece abbiamo chiuso sia la regular season che il campionato al quarto posto.

Alla terza stagione (2005-2006) invece la squadra e' peggiorata anche perche' al campionato si sono iscritte squadre nettamente piu' forti delle altre che hanno "ammazzato" il campionato, noi chiuderemo nella parte alte di meta' classifica.

Nella quarta stagione ci siamo classifica in una posizione veramente vergognosa, nella parte bassa della classifica.

Adesso abbiamo appena terminato la quinta stagione, chiudendo a meta' classifica: dodicesimi su 22 squadre... poteva andare peggio ma abbiamo raccolto cio' che abbiamo seminato.

La stagione 2008-2009 ci ha visto, contrariamente alle nostre aspettative nel girone di Eccellenza (mentre noi speravamo di essere in quello Amatori), dove abbiamo preso solo scoppole e stiamo per terminare all'ultimo posto. Speriamo almeno di retrocedere, cosė il prossimo anno potremo divertirci un po' di pių!

Sul sito della squadra (ControFlauto) puoi trovare le cronache di tutte le partite della nostra squadra.

Siti Web: a tempo perso (quel poco che resta) mi diverto anche a creare siti Web.

Per il momento i miei siti web attivi sono:

Ovviamente sono disponibile per sviluppare siti, su richiesta.

 

Sci: Ho iniziato a sciare che ero gia' anziano (per un principiante): 25 anni.

Ancora ricordo il terrore che mi prendeva quando invece di controllare gli sci mi sembrava di avere due bisce impazzite nei piedi che si muovevano per contro loro.

Solo ed esclusivamente la forza di volonta' mi ha consentito di riuscire a sciare praticamente in ogni tipo di pista, per il fuori pista proprio non se ne parla.

Devo pero' confessare che ora che i bimbi sono cresciuti si inizia ad aumentare il numero di sciate; quest'anno poi (inverno 2008) sono riuscito a convincerli ad iscriversi allo Sci Club Caluso, per cui abbiamo sciato parecchie volte, godendoci la molta neve caduta quest'inverno!

E dato che buon sangue non mente, sciamo sino allo sfinimento.

  Spinning: si puo' definire lo spinning un hobby? Bah, forse rientra di piu' tra le attivita' sportive, o no?